La Cascata

La Cascata delle Marmore è unica non tanto e non solo perchè il suo salto di 165 metri è il più alto d’Europa, perchè è un vero fiume, il Velino, che si getta su un altro grande fiume, il Nera, ma perchè la sua apertura è un evento e l’attesa di questo evento l’occasione per immergersi in un Parco attrezzato tutto da scoprire e anche per conoscere il territorio circostante, la Valnerina,ricco di storia, cultura, natura e piacevolissime sorprese enogastronomiche.

L’acqua del Velino per molte ore al giorno alimenta una delle centrali idroelettriche più importanti d’Italia che produce energia pulita. Solo in alcune ore del giorno e della notte l’acqua viene rilasciata dando vita allo spettacolo della Cascata. Il Parco attrezzato, invece, è sempre accessibile e può essere attraversato, visitato, vissuto sia dal basso, con accesso lungo la Valnerina, che dall’alto, dall’abitato di Marmore, ai margini della piana reatina, poco distante dal lago di Piediluco.

Lo spettacolo della Cascata delle Marmore si può godere da vari punti di osservazione e, durante la sua apertura, si ha il tempo di raggiungerli tutti. Dal balcone degli innamorati alla fine di una breve galleria scavata nella roccia, si può addirittura toccare l’acqua del primo e più maestoso salto. Una vera immersione (è necessario dotarsi di impermeabile) e un’emozione unica.

Ma anche quando la Cascata è chiusa, in attesa della sua apertura, la scoperta del Parco è un’esperienza bellissima. L’ambiente naturale che si è sviluppato a ridosso del salto è rigoglioso e ricchissimo di specie vegetali rare, di grotte, di laghetti e di percorsi attrezzati che rendono la visita interessante e piacevole. Il Parco offre moltissime attrazioni sia per gli adulti che per i bambini che possono essere vissute individualmente o accompagnati da guide specializzate in percorsi tematici.

Il Parco della Cascata offre anche la possibilità di praticare discipline sportive uniche. Dal trekking alla speleologia, dal canyoning al rafting, dall’arrampicata al down hill, nel parco possono essere praticate discipline estreme sotto la guida esperta di istruttori e accompagnatori qualificati.

Tutti i servizi della Cascata delle Marmore sono gestiti da 165 marmore falls (http://www.marmorefalls.it) con personale qualificato. L’offerta è molto articolata e va dalla semplice visita guidata all’organizzazione di pacchetti escursionistici completi. Per i più piccini è previsto anche un percorso con animatori professionisti.

All’interno della biglietteria, presso Piazzale Felice Fatati, lungo la ss 209 Valnerina, nel belvedere inferiore, è presente anche l’Infopoint dove avere informazioni su tutta l’offerta turistica del territorio e poter organizzare la propria vacanza.

Sempre nell’edificio che ospita la biglietteria c’è la sede del Dit (il Distretto Integrato Turistico http://www.ditt.it) e, da non perdere, il Cinema 6D dove è possibile provare l’emozione del rafting della Cascata in un ambiente simulato in totale sicurezza ma con le stesse emozioni di una discesa reale.

Sia dal belvedere inferiore che da quello superiore si può partire con la bici per delle escursioni in mountain bike o con bici da trekking su percorsi adatti a tutti, in base al livello di preparazione e forma fisica, sia in Valnerina che nei sentieri che circondano il lago di Piediluco.

Si possono affittare bici di vario tipo in base alle esigenze e essere accompagnati da guide cicloturistiche certificate.

La Cascata delle Marmore è anche il luogo ideale per fare sport acquatici come Rafting, Hydrospeed, Torrentismo, Canoa e Kayak. Queste discipline possono essere praticate a tutti i livelli e presso il Centro Rafting di Papigno (http://www.raftingmarmore.com) si può trovare una vasta gamma di proposte adatte a giovani e adulti.